6 miti da sfatare sul Social Media Marketing

on ottobre 29 | in Social Media Marketing | by | with 4 Comments

Sono molti i “miti” di cui si sente parlare a proposito dei Social Media… ma alcuni di questi sono delle vere e proprie ca@#§%te. ;)

Facciamo un elenco veloce veloce…

#1 E’ SEMPLICE

NON è semplice. Ci sono molti miti su social media marketing, ma il più grande in assoluto (per non dire la ca@#*!ta più grande di tutte)  è che è semplice. Forse non è complicato, ma certamente è un attività complessa. I fattori da prendere in considerazione sono sempre moltissimi e l’errore che spesso viene commesso è quello di pensare che così come facilmente utilizziamo per motivi personali Facebook, Twitter e simili, allo stesso “semplice” e spensierato modo si possa utilizzare gli stessi strumenti per fini diversi.

#2 E’ FACILE

Non è facile. Per svolgere attività di Social Media Marketing servono competenze e conoscenze specifiche in diversi ambiti. Come detto sopra, usare Facebook o Twitter per fini personale non fornisce per diritto divino le capacità di gestione di profili corporate o aziendali. Banalmente se si studia per diventare avvocato, si studia per diventare medico e si studia per diventare ingegnere… beh – udite udite – si studia anche per diventare social media marketer. Non per niente, molte aziende di rilievo internazionale decidono di affidare le proprie attività agenzie formate da team di professionisti che, oltre ad essere capaci e competenti nell’ambito Web e Social, hanno spesso competenze verticali anche su settori specifici.

#3 E’ VELOCE

Non è veloce. Serve sempre tempo,  spesso serve molto tempo e talvolta moltissimo tempo. Serve tempo per apprendere, per capire, per elaborare e pianificare. Serve tempo per ottimizzare, analizzare e a volte per iniziare tutto da capo. Non è di certo un’attività con la quale si può sperare di avere risultati immediati, non è attività che ha senso azzardare senza una strategia pianificata nei dettagli… quindi no, non è veloce!

#4 E’ GRATIS

Non è gratis. Ovvio. Non è gratis perché la pianificazione, la ricerca, la creazione di contenuti, la pubblicazione sulle diverse piattaforme e i vari follow up richiesti sono attività che richiedono tempo, molto tempo e se il tempo è denaro e sono denaro anche le persone preparate per un’attività di questo tipo… direi di no, non è gratis!

#5 E’ SOLO FACEBOOK

Ovviamente c’è molto più che Facebook nel panorama dei social media. Molti lo hanno capito, ma c’è ancora chi è convinto che valga l’equazione Facebook=Social Media.

#6 E’ LA SOLUZIONE

Non è la soluzione: è un aiuto, un canale, uno strumento per arrivare e comunicare alle persone in maniera diretta, talvolta più velocemente, talvolta con maggiori possibilità di fidelizzazione, ma di certo il Social Media Marketing non è la soluzione a tutti mali. Si può fare molto con il web e i social media per il proprio brand, piccolo o grande che sia, ma non tutto. Serve essere presenti in altri luoghi, sia online che offline… #sapevatelo. :)

Altri miti da sfatare? Che ne dite?

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

4 Responses

  1. elena scrive:

    Altro mito da sfatare è che per gestire i content di un sito non basta passare lì per caso. insomma che il web necessita di competenze e capacità, oltre che esperienza ….. quando c’è di mezzo il web ci sono improvvisazioni e autoinvestiture … tanti maghi e stregoni…

  2. [...] o su piattaforme di blogging non è né facile né semplice (e neanche veloce, come giustamente suggerisce NowMedia in suo un ottimo [...]

  3. [...] come oggi i social media sono parte integrante di ogni strategia di marketing che si [...]

  4. Sara scrive:

    I miti da sfatare sarebbero parecchi, ma la cosa secondo me necessaria da far capire alle persone è che non basta avere un pc davanti agli occhi, saper navigare in internet e conoscere i social network perché ci si sta sopra 24h su 24, magari per chattare e condividere contenuti con gli amici.
    Le competenze da acquisire sono tante, si inizia ad apprenderle con lo studio, laureandosi (per laurearsi intendo acquisire le competenze esatte, non farlo tanto per avere un voto in più nel curriculum), immagazzinando la cultura necessaria ad aprire le porte che siamo interessati ad aprire, andando anche oltre la conoscenza accademica e soprattutto facendo esperienza, mettere in pratica tutto ciò che è stato appreso in varie situazioni per potersi mettere alla prova e imparare dai propri sbagli.
    La gente adesso vuole tutto e subito, senza rendersi conto che prima si deve crescere professionalmente e non si deve sminuire il VERO Lavoro che fanno gli altri dicendo “E che ci vuole, è facile!Lo sò fà pure io!” (tipica espressione che si incontra, siete d’accordo?), perché magari questi “altri” si stanno ancora facendo il “mazzo” per raggiungere l’obiettivo che hanno tanto sognato in tutti gli anni di studio, stage e apprendistati vari (e magari pure senza vedere un soldo!)
    Sfogo di una ragazza che si sta facendo ancora il “mazzo” e che appoggia pienamente quanto detto nel tuo interessantissimo articolo, Riccardo.
    Ciao!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top