#SocialMediaABC: i Social Media spiegati da… Riccardo Scandellari!

on luglio 25 | in Interviste | by | with No Comments

Per una super settimana di #SocialMediaABC arriva un altro super ospite…

Oggi vi presento Riccardo Scandellari, aka Skande.

Riccardo, oltre ad essere mio omonimo (che è già un bene :) ), è giornalista, informatico, docenteconsulente di marketing e molto altro…

Direttore responsabile di hwGadget, web marketing manager presso NetPropaganda insieme al buon Rudy Bandiera, collabora  a numerosi progetti di comunicazione e appunta notizie ed opinioni (sempre interessanti) sul suo blog Skande.com; in poche parole uno dei punti di riferimento per chi, per lavoro o per passione, è vicino a temi quali social media e web marketing.

Prima di lasciarvi alle risposte di @Skande, vi invito ancora una volta a visitare la pagina del #SocialMediaABC Wall, dove sono raccolte tutte le facce degli intervistati! :)

Via!

 1. Ciao Riccardo, presentati: chi sei e cosa fai nella vita?

Informatico, giornalista e consulente marketing per i nuovi media. Direttore responsabile di http://www.hwgadget.com. Mi occupo di progetti di Web Marketing per NetPropaganda

2. Da quanto sei “online”  e quanto tempo passi mediamente in rete?

Sono online praticamente sempre, infatti, è più probabile che mi sfugga un SMS che non una citazione su Twitter. Se vogliamo quantificare diciamo 12/14 ore al giorno.

Grazie mille per esserti presentato, adesso passiamo alle vere domande.

3. Cos’è per te il Web?

Sono rimasto alla vecchia concezione del web, la rete che piace a me è ancora legata agli ipertesti e in maniera minore alle app per tablet e smartphone. Anche se sono un “iPad entusiasta”.

4. Cosa sono per te i Social Media?

I social media sono una amplificazione della mia comunicazione che avviene ancora prevalentemente attraverso il blog, mi hanno stupito le capacità di ottenere amici reali.

5. Il Web e i Social Media hanno cambiato la tua vita? Se sì, come?

Lavorare con essi è diventato un lavoro, credo che non esistessero ora sarei un operaio metalmeccanico.

6. Online e offline sei la stessa persona?

Spero di si, non fingo perché non so fare ( e poi sono talmente distratto che mi tradirei in poche ore)

7. Cosa condividi normalmente?

Cose serie e cose stupide, non amo fare il serioso troppo a lungo, quello lo lascio fare ai guru di fama.

8. Cosa non condivideresti mai?

Non amo condividere cose personali, il mio socio Rudy si “instagramma” parti del corpo, cibi e qualsiasi cosa faccia; io tendo a limitarmi alle cose meno personali.

9. Cos’è per te Facebook?

E il social che amo meno e lui lo sa, un giocattolone per casalinghe disperate e ragazzini. Ma ci sono ottimi gruppi professionali in cui confrontarsi. In pratica è la piattaforma più versatile al momento e con il pubblico più vario.

10. Cos’è per te Twitter?

Uno strumento molto tecnico che non arriverà mai ad avere il successo di Facebook, ma io lo amo per la sintesi e la capacità di seguire tutti, anche con migliaia di follower riesco (quando ho 5 minuti liberi) a leggere interamente la timeline e capire cosa sta succedendo.

11. Cos’è per te YouTube?

Non ho molti video girati al mio attivo, mi sono ripromesso di cimentarmi di più, è uno strumento dalle enormi potenzialità.

12. Cos’è per te LinkedIn?

L’ho scoperto da pochi mesi, per il B2B è un canale preferenziale, peccato dei limiti imposti e la scomodità di poter interagire con i contatti.

13. Fra i social non descritti sopra, citane uno degno di nota.

Adoro Twitter per me è il più congeniale, anche Google + ha ottime possibilità di diventare il mio preferito.

14. Un traguardo che non avresti raggiunto senza l’aiuto del Web e dei Social Media.

Poter parlare ad un così vasto pubblico.

15. Che vita faresti in un mondo senza il Web?

Ho sempre sognato di manovrare una pala meccanica :-D

16. Che cosa è cambiato nelle relazioni interpersonali con l’avvento dei social media?

Ora riesci ad augurare il compleanno a tutti facendoti odiare di meno.

17. C’è qualcosa che ti spaventa nel Web e nei Social Media in particolare?

Non mi spaventano, non hanno ancora questa capacità.

18. Fra tutti i social media devi salvarne uno soltanto, quale? Perché?

Twitter anche se è una risposta banale, velocità e amplificazione.

19. Quale evoluzione prevedi in ambito social?

Ottimizzazione degli strumenti attuali e miglioramento delle connessioni tra tecnologie GPS, foto, mappe, interazioni fisiche, realtà aumentata… tutto quello che c’è nel calderone ora ma migliorato

20. Una risposta che avresti voluto dare ad una domanda che però non ti ho fatto.

Klout è il male.

Ahahah, mitico Skande, sono d’accordo con te e lo sai. Grazie mille per aver detto la tua. Complimenti per tutto e a presto!

Non seguite Skande? Dai… Fatelo su Twitter, su Facebook, su G+ e sul gruppo LinkedIn Social Media Marketing Italiano.

Alla prossima!

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top