#Tweetsolidale: sostieni la ricerca insieme a @FPRConlus !

on luglio 12 | in Social Media Marketing | by | with No Comments

Non sono solito pubblicare comunicati stampa, ma faccio volentieri un’eccezione per una buona causa. :)

Cerchiamo di dare una mano ed aiutare anche attraverso i social network la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro donando 2 euro e twittando la nostra donazione per diffondere il messaggio e coinvolgere i nostri followers!

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro sbarca sui Social e lo fa con una novità assoluta: il #tweetsolidaleDa oggi sostenere la ricerca sul cancro sarà semplice come un Tweet!

La Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, che realizza e sviluppa l’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo, ha scelto un modo innovativo di utilizzare i social media: non più soltanto come luoghi di comunicazione e condivisione delle proprie attività ma come sistema integrato per condividere e promuovere il valore più importante: la solidarietà.

Con il #TweetSolidale, per la prima volta, doni 2 euro in favore della ricerca e della cura dell’Istituto di Candiolo attraverso Paypal o carta di credito, con un semplice tweet sui social network e il microblogging.

Il #tweetsolidale, ideato in collaborazione con agenzia creativa Special Team di Pasquale Diaferia ed Eugenia Morato, rappresenta la versione social del più tradizionale SMS solidale e, a differenza di quest’ultimo, fa dello sharing e del passaparola online la sua forza.

Questo nuovo Hashtag è una novità assoluta per il web e si inserisce nell’ambito del recente sbarco della Fondazione sul mondo dei social. Da alcune settimane, infatti, al tradizionale sito web si sono affiancati altri media ufficiali: un blog (blogfprconlus.it), il profilo di Facebook, il canale di YouTube oltre, ovviamente, al canale di Twitter @FPRConlus.

Il popolo dei social network potrà così sostenere la ricerca sul cancro e finanziare l’acquisto di nuovi macchinari all’avanguardia per l’Istituto di Candiolo. Come la recente acquisizione della nuova Tomoteraphy HD, uno strumento di radioterapia unico in Italia, acquistato anche grazie ai tanti cittadini che hanno destinato il loro 5×1000 alla Fondazione per lo sviluppo di un centro già oggi all’avanguardia nella cura delle malattie oncologiche.

Ma aiutare la Fondazione non significa solo finanziare l’acquisto di sofisticati macchinari clinici. Significa anche sostenere importanti progetti di ricerca in grado di portare a rilevanti scoperte scientifiche. Com’è accaduto qualche settimana fa, quando un team dell’Istituto di Candiolo, guidato dal Professor Alberto Bardelli, ha coordinato uno studio internazionale che ha portato alla scoperta di un gene spia per anticipare la lotta al tumore al colon.

Oltre a sostenere la ricerca sul cancro con una donazione, l’obiettivo è trasformare ogni utente in fundraiser, coinvolgendo nella causa la propria rete di contatti donando e rilanciando il Tweet Solidale della Fondazione.

Anche numerosi artisti e personaggi, che hanno sostenuto negli anni l’attività della Fondazione con il loro talento, hanno scelto di aderire all’iniziativa condividendo il #tweetsolidale e invitato i propri follower a fare altrettanto e a donare attraverso il link di Paypal fino al 31 luglio.

Oggi puoi sconfiggere il Cancro anche con Twitter. Insieme possiamo vincere! http://bit.ly/HkHXvN

Dona 2€ a @FPRConlus con un #tweetsolidale

Per maggiori info www.blogfprconlus.it/tweetsolidale

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top