Digital Divide Report 2012: genitori spioni contro figli furboni

on luglio 4 | in Social Media | by | with No Comments

Il 70% dei ragazzi ha nascosto il proprio comportamento online ai genitori e oltre la metà ammette di aver modificato il proprio comportamento online quando i genitori erano presenti. Questo quanto afferma uno studio, realizzato da McAfee, che ha analizzato le abitudini, i comportamenti e gli interessi dei teenagers online.

La ricerca rivela i metodi più utilizzati dai figli per “fregare” i genitori e quelli più utilizzati dai genitori per controllare i propri figli. I genitori credono di sapere cosa combinano i propri figli sulla rete, ma in realtà ne sanno ben poco. I figli credono che i genitori non sappiano come controllarli, ma invece si danno da fare…

Figli contro genitori: la “solita guerra” praticamente.

Secondo la ricerca svolta da McAfee, le misure adottate dai genitori per controllare i propri figli sono le seguenti:

  • Il 49,1% ha installato software di parental control
  • Il 44,3% di loro conosce le password dei figli
  • Il 27% ha controllato personalmente i dispositivi degli figli
  • Il 10,3% utilizza software di geolocalizzazione per monitorare i propri ragazzi
  • Il 3,5% ha consultato psicologi per chiedere informazioni

Ma i ragazzi cosa fanno per depistare i genitori e nascondere le tracce delle loro attività? :)

  • Il 53% cancella la cronologia del browser
  • Il 46% chiude o riduce ad icona il browser in presenza dei genitori
  • Il 34% nasconde ed elimina messaggi o video
  • Il 23% depista i genitori con false informazioni riguardo la propria attività online
  • Il 23% utilizza computer non controllati
  • Il 23% utilizza internet dal telefono per non usare il PC di casa
  • Il 20% usa la modalità “navigazione in incognito
  • Il 15% ha creato indirizzi email sconosciuti ai genitori
  • Il 9% ha duplicato o creato falsi profili sui social network per utilizzarli liberamente

Sveglia genitori, siete sempre un passo indietro! :) Non serve installare software o spiare i vostri ragazzi, serve un ruolo attivo e proattivo, serve essere al passo coi tempi e rendere i propri figli consapevoli delle grandi potenzialità, così come dei possibili rischi della rete (ci sono anche quelli), educandoli e non limitando il loro raggio di azione o facendoli sentire controllati.

Ad ogni modo, i “segreti” fra figli e genitori sono sempre esistiti e sempre esisteranno…

Cliccate qui per leggere il rapporto completo sul digital divide.

 

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top