Tutti i numeri di Pinterest in un video

on maggio 2 | in Social Media Marketing | by | with 2 Comments

Tutti gli occhi sono puntati su Pinterest, la piattaforma che consente agli utenti di raccogliere e condividere immagini attraverso “pins” su bacheche virtuali.

Le immagini coprono una vasta varietà di categorie: dalla moda, artigianato, cucina, arredamento, elettronica e molto altro ancora. Gli utenti possono seguire le bacheche di amici e di brand per ispirarsi o per semplice curiosità.

Pinterest sta diventando il sito a più rapida crescita del panorama dei social media, così come sta diventando un potenziale strumento di marketing per le professionisti ed aziende. I “Pins” aiutano le aziende a promuovere i loro prodotti, sviluppare la loro immagine di marca e ad indirizzare il traffico verso i loro siti di riferimento.

MDG Advertising ha prodotto un ottimo video che evidenzia tutti i fatti, i numeri e i risultati raggiunti dall’ormai popolare servizio.

Vi lascio al video… Buona visione!

 

via | InfographicShowcase

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

2 Responses

  1. Alex scrive:

    Hehehehe…

    Sarà ma credo sia anche un pochetto sopravvalutato come lo sono tutti i social network.

    Non me me volere, un video non mi fa cambiare idea, il search ha dei numeri che al momento, in Italia, nessun social network può eguagliare.

    Marketer’s guide? Pin che ti repin ma atterraggi e rimbalzi sono numeri che bisogna poi valutare e quelli… dicono che siamo lontani da vedere “reali” cambiamenti nel mondo del web.

    Come una bolla, creata solo per “l’emotività”, le persone sono portate a fare “ping” e “reping” solo per un aspetto che non include “ricerca”, la necessità.

    Alcuni settori sono andati bene all’inizio, la moda per esempio ma se le mie immagini possono essere usate per finire su altri e-commerce, il problema di copyright come lo mettiamo?

    E’ già scoppiato secondo me…

  2. Ciao Alex e grazie della visita/commento. In parte sono d’accordo con te sul fatto che potrebbe essere una bolla, ma d’altra parte credo che Pinterest possa avere delle chances di rimanere in piedi a medio-lungo termine. Probabilmente troverà la sua dimensione, ma c’è spazio per uno strumento di questo tipo nel panorama del web.

    In Italia ad oggi consiglierei solo a poche tipologie di aziende un presidio di Pinterest, ma credo che per quelle poche potrebbe essere un opportunità e una buona vetrina, anche solo per l’interesse che al momento è concentrato sul mezzo.

    In generale, credo che Pinterest sia adatto solo a determinati tipi di business, ma per quei pochi è importante tenere in considerazione lo strumento: capirlo, valutarlo e meditarne un possibile utilizzo. Non credi?

    Fra tutti, certamente il problema del copyright credo sia il limite più importante, ma solo il tempo ci dirà se sapranno trovare un modo per risolverlo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top