Pin Etiquette: le buone maniere su Pinterest

on aprile 25 | in Social Media Marketing | by | with No Comments

Secondo le news e i numeri degli ultimi mesi, Pinterest è la nuova star dei social media.

La bacheca virtuale è al centro di discussioni all’interno di moltissime aziende e cerchie di professionisti in merito la bontà o meno di una presenza e un presidio della piattaforma.

Ho già cercato di analizzare il perché di un così rapido successo e di indicarvi un simpatico test per valutare la vostra presenza sul canale. Avete deciso di creare le vostre boards? Bene.

Sappiate però che per ogni social che si rispetti, esiste una etiquette da seguire, in questo caso quella del buon “pinnaggio“.

Seguite questi semplici consigli per un pin da professionista. :)

La Pin Etiquette

1. La fonte dell’immagine

Regola principe è indicare la fonte (originale) dell’immagine, quindi niente Google Immagini e via dicendo… È inoltre possibile aiutare la comunità per assicurare che questa regola sia rispettata. Se trovate una fonte accreditata impropriamente, Pinterest vi permette di lasciare un commento in modo che il Pinner possa aggiornare il contenuto.

2. Non inserire link non validi o corrotti

Purtroppo, alcuni utenti disonesti incorporano dei link impropri in modo da indirizzare gli utenti su determinati siti… voi non fatelo, sarebbe una perfetta strategia di autodistruzione: perderete followers e soprattutto credibilità.

3. Aggiungere didascalie complete

Assicuratevi di scrivere una didascalia descrittiva per ogni immagine. E’ un bene per voi e per i vostri followers, saranno invogliati a cliccare eventuali link o repinnare il contenuto. Mai descrizioni troppo promozionali o pubblicitarie.

4. Non Diventare Pin Dipendente

Non fatevi prendere dalla sindrome del pinnaggio, ovvero postare qualsiasi contenuto grafico troviate sul web. La regola è contenuti pertinenti e rilevanti per aumentare (e non perdere) i propri seguaci. La qualità è sempre la chiave del successo.

5. Pensare alla audience

Ricordate a chi vi state rivolgendo e chi vi sta seguendo. Se sincronizzate il vostro profilo Pinterest con il vostro account Twitter e/o Facebook, pensate se i contenuti postati su Pinterest sono rilevanti per i vostri twitter followers o facebook fans. Non lo sono? Postate solo su Pinterest determinati contenuti.

6. Interazione

Chi l’ha detto che su Pinterest non si può interagire? Anzi. Come tutti i social media, “più si dona, più si riceve”.

7. Rispetto ed educazione

Sia attraverso i contenuti postati, sia attraverso i commenti cercate sempre di essere politically correct. Evitate interazioni negative.

8. Contenuti offensivi? No grazie!

Pinterest apprezza moltissimo gli utenti che contribuiscono a rendere la comunità un posto più sicuro e migliore. A nessuno piace essere una spia, ma a volte è opportuno segnalare contenuti discutibili o offensivi. Per segnalare un contenuto vi basterà fare clic sul contenuto, quindi fare clic sul pulsante “Pin Report” che trovate nella barra laterale a destra dell’immagine.

Spero che questi consigli possano essere utili e funzionali per una vostra presenza efficace su Pinterest.

Altri suggerimenti sul galateo di Pinterest? Mi sono perso qualcosa?

Ditemelo nei commenti.

Via Flowtown

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top