#SocialMediaABC: i Social Media spiegati da… Davide Licordari!

on aprile 19 | in Interviste | by | with No Comments

Secondo appuntamento settimanale con SocialMediaABC e oggi è il turno di Davide Licordari , per i twitteri meglio conosciuto come @davidelico .

Torinese, Social Media Strategist di Seolab – dove si occupa di mettere a punto strategie di marketing e comunicazione sui social media per conto di aziende di primo piano a livello nazionale ed internazionale  - su Twitter da sempre, con i suoi quasi 25.000 cinguettii non poteva non essere lui a dare la luce a bellissimi progetti come i TweetAwards e Twitterpedia (su Twitter @twitstupidario).

Non avete ancora letto tutte le altre interviste? Potete rimediare visitando la pagina dedicata alla rubrica #SocialMediaABC. :)

Ora… Davide Licordari! Via!

1. Ciao Davide, presentati: chi sei e cosa fai nella vita?

Ho 29 anni, lavoro come Social Media Strategist presso Seolab, agenzia torinese. Ho un blog che curo come un figlio, davidelicordari.com

2. Da quanto sei “online”  e quanto tempo passi mediamente in rete?

Sono online da un decennio per passione, da 4 anni per lavoro.  E, confesso, sono sempre connesso. Per piacere più che per dovere.

Grazie mille per esserti presentato, adesso passiamo alle vere domande. ;)

3. Cos’è per te il Web?

Credo che il web ormai sia qualcosa di imprescindibile per chiunque voglia rimanere connesso con il mondo. E’ un universo intero.

4. Cosa sono per te i Social Media?

L’uomo è un animale sociale, no? E da quando esistono i social il mondo ha davvero scoperto internet, a mio avviso. Prima era tutto molto diverso.

5. Il Web e i Social Media hanno cambiato la tua vita? Se sì, come?

Mi pagano lo stipendio! Battute a parte, ho conosciuto sul web gran parte delle persone che ora frequento abitualmente.

6. Online e offline sei la stessa persona?

Faccio fatica a distinguere il mio reale e il mio virtuale, qunsi direi proprio di si.

7. Cosa condividi normalmente?

Contenuti legati al mio lavoro sui miei canali professionali, contenuti leggeri, ironici e legati al mio quotidiano a titolo personale.

8. Cosa non condivideresti mai?

Qualcosa che non interessa a me per primo.

9. Cos’è per te Facebook?

Facebook è il bar sport, il luogo di cazzeggio per eccellenza, il social dove chiacchierare del più e del meno con i miei amici.

10. Cos’è per te Twitter?

Twitter è divertimento, sfida nel trovare il modo per incuriosire in 140 battute, è fonte di ispirazione e luogo per conoscere persone stimolanti.

11. Cos’è per te YouTube?

Non sono un grande youtubers, lo ammetto. E’ il social su cui andare a ripescare video d’annata spesso a tema sportivo. Sono un anti-virale! :D

12. Cos’è per te LinkedIn?

Una fucina di professionisti preparatissimi che però manca del tutto dell’elemento leggere del social.

13. Fra i social non descritti sopra, citane uno degno di nota.

Dico Pinterest: per chi ama le immagini spettacolari o curiose è il massimo. E’ un ottimo luogo per appuntarsi idee.

14. Un traguardo che non avresti raggiunto senza l’aiuto del Web e dei Social Media.

Non avrei mai ideato i TweetAwards, i premi dedicati alla community italiana di Twitter!

15. Che vita faresti in un mondo senza il Web?

Chi lo sa: forse sarei giornalista, o magari sarei il numero 10 della Juventus. E visto che il posto si libera a fine anno ci sto facendo un pensiero.

16. Che cosa è cambiato nelle relazioni interpersonali con l’avvento dei social media?

Sicuramente c’è meno timidezza, è più semplice trovare un argomento di conversazione comune e un modo per condividere gli interessi comuni.

17. C’è qualcosa che ti spaventa nel Web e nei Social Media in particolare?

Sinceramente no. Tutto sta, come ovunque, nell’intelligenza di chi li usa.

18. Fra tutti i social media devi salvarne uno soltanto, quale? Perché?

Dico Twitter per affetto: ha sicuramente un’utilità sociale che va oltre a quello che è l’elemento ludico e di intrattenimento.

19. Quale evoluzione prevedi in ambito social?

Prevedo uno spostamento sempre maggiore della comunicazione su questi canali piuttosto che su quelli tradizionali. Presto saremo pervasi dai social.

20. Una risposta che avresti voluto dare ad una domanda che però non ti ho fatto.

Ti confesso di avere una doppia vita su twitter: mi puoi trovare come @twitstupidario e lì leggerai che oltre al marketing c’è MOLTO di più :)

Complimenti e grazie mille Davide per aver aderito anche tu a questa mia iniziativa.

Ovviamente cercate e seguite Davide online, sul suo bellissimo e “nuovissimo” blog, sulla sua pagina Facebook, sul suo profilo Twitter e su Google Plus.

Alla prossima…

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top