La realtà finanziaria degli acquisti virtuali [INFOGRAPHIC]

on novembre 9 | in Social Media | by | with 1 Comment

Lo shopping virtuale è una realtà.

Milioni di persone spendono soldi (verissimi) per espandere territori, per acquistare articoli d’arredamento, armature o l’ultima spada laser. E’ recente la notizia (che ha fatto il giro del mondo) di una donna italiana che ha denunciato il furto virtuale dei suoi beni nella sua abitazione di Pet Society. Il principio dell’accusa è condivisibile: violazione di proprietà privata e sottrazione di oggetti acquistati (seppur virtualmente) dalla padrona di “casa”, più furto di così!

Ad ogni modo, secondo le stime, il valore del mercato dei virtual goods, i beni virtuali, raggiungerà i 2,1 miliardi di dollari per il 2011, dollari reali.

Le società di social gaming, Zynga su tutte, hanno superato per valore di mercato azionario sociatà di gaming affermate come Eletronic Arts (5,51 mld di dollari di Zynga contro i 5,16 mld di EA).

Vi propongo quindi un’infografica riassuntiva, offerta da CreditLoan, contenente moltissime altre utili ed interessanti  informazioni in merito all’economia dei beni virtuali.

Ricordate che sono i beni ad esser virtuali. I soldi spesi per acquistarli, sebbene dematerializzati, sono veri…

Cosa ne pensate dell’argomento e delle cifre proposte?

The following two tabs change content below.

Riccardo Scarascia

Digital Marketer
Una laurea in Economia ed un master in Marketing e Comunicazione, innamorato di Internet e delle nuove forme di comunicazione, lavora come Digital Marketer e scrive di Social Media e Social Media Marketing sul suo blog nOwmedia.it.

Ultimi post di Riccardo Scarascia (vedi tutti)

Commenti su Facebook

commenti

One Response

  1. [...] La realtà finanziaria degli acquisti virtuali [...]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Scroll to top